Corpi mobili vitreali, quali sono le cause?

A chi di noi non è mai capitato di dire:

“… penso di avere qualcosa negli occhi😔

… vedo qualcosa🧐… ”

Vediamo un qualcosa muoversi davanti ai nostri occhi che non riusciamo ad identificare, quasi come se fossero delle mosche che disturbano la nostra vista, senza che nel campo visivo esterno ci siano oggetti visivi realmente esistenti. Ebbene questo fenomeno abbastanza comune, e generalmente non preoccupante, è piuttosto frequente e si manifesta in molte persone. Si tratta dei cosiddetti corpi mobili vitreali, o in termini tecnici miodesopsie.

Quando parliamo di corpi mobili vitreali stiamo parlando di macchie scure o linee frastagliate che proiettano la loro immagine nel nostro campo visivo. Questo fenomeno è molto frequente, e potrebbe presentarsi ad esempio in condizioni di forte luminosità, ma anche quando ci si strofina gli occhi. In questi banali casi il sintomo scompare dopo pochi secondi e non desta preoccupazione.

oculisticabelvedere

Il problema insorge nel momento in cui c’è l’improvvisa comparsa di corpi mobili vitreali, senza che ci sia un’apparente causa esterna. In questo caso, tale fenomeno potrebbe essere sintomo di patologie più gravi che stanno colpendo la retina.

Patologie come distacco della retina, evento che a sua volta presuppone altre situazioni patologiche come invecchiamento o malattie retiniche; anche fenomeni di cataratta avanzata possono essere implicati nell’insorgenza delle miodesopsie; fenomeni di opacizzazione o disfunzioni del vitreo potrebbero comportare tale patologia. Ma ci sono anche delle patologie non oculari che possono provocare il fenomeno dei corpi mobili vitreali come ad esempio l’emicrania, o il diabete.

Ovviamente in tali casi è assolutamente necessario rivolgersi ad uno specialista ed effettuare delle visite oculistiche periodiche, durante le quali verranno analizzati vari parametri, quali l’esodio della parologia, la durata e l’intensità dei sintomi, la forma o il volume dei corpi mobili vitreali e come essi si distribuiscono nel campo visivo. E solo in seguito a tali valutazioni lo specialista ci indicherà le giuste misure da adottare allo scopo di alleviare tale fenomeno e far sì che esso non degeneri in situazioni più gravi che potrebbero compromettere la nostra vista.