Esame del Campo Visivo: come si svolge?

L’occhio è l’organo di senso principale dell’apparato visivo, ed è quello che ci connette nel modo più diretto con l’ambiente che ci circonda. La funzione dell’occhio è quella di percepire tutto ciò che ci circonda, e attraverso specifici recettori inviare segnali al nostro cervello. Il nostro occhio ha la capacità di percepire la luce proveniente dall’ambiente circostante, di focalizzare tale luce e di regolarne l’intensità attraverso un sistema di lenti, in modo tale da creare una vera e propria immagine che in ultima analisi sarà ciò che noi vediamo. L’area che viene percepita dal nostro occhio quando guardiamo un punto fisso viene definita campo visivo. È possibile effettuare l’esame del campo visivo al fine di mettere in evidenza eventuali difetti a carico dell’occhio.

campo visivo oculistica belvedere

L’esame del campo visivo è un’indagine che consente di rilevare eventuali perdite della sensibilità della retina, in modo tale da evidenziare la presenza di difetti. È particolarmente utile nella diagnosi del glaucoma, ma non solo, permette di rilevare eventuali neuriti ottiche, edema della papilla o anche ischemie del nervo ottico. Lo svolgimento del test è molto semplice ed anche completamente indolore per il paziente, il quale poggia mento e fronte allo strumento utilizzato, con l’occhio non esaminato chiuso. Il paziente in questione deve fissare un punto centrale e ogni qual volta c’è la visione di uno stimolo luminoso nello spazio davanti a sé, deve premere un pulsante. È importante non spostare lo sguardo dal punto fisso per ricercare lo stimolo luminoso, ma mantenerlo sempre diretto nello stesso punto.

campo visivo oculistica belvedere

Ad oggi per effettuare questo test si utilizzano degli strumenti computerizzati. Esistono due diverse tipologie di strumentazione che sono: Perimetro Humphrey con software GPA-2, Perimetro a Duplicazione di Frequenza (FDT) che chiaramente possono essere utilizzati in modo differente.

Chiaramente in caso di eventuali patologie è opportuno effettuare l’esame del campo visivo con una certa frequenza che sarà definita dallo specialista che sta seguendo la persona in esame. In ogni caso la prevenzione e il controllo possono tenere sotto controllo molte patologie, non solo quelle a carico dell’occhio, in modo tale da garantirci sempre un buono stato di salute ed uno stile di vita migliore.