Presbiopia, un problema oculistico fisiologico

Con l’avanzare dell’età, e con il procedere di quello che è un processo fisiologico di invecchiamento del nostro organismo, anche gli occhi ne risentono. La maggior parte delle persone, mediamente intorno ai 50 anni, inizia ad avere problemi nel leggere i testi se questi risultano troppo vicini agli occhi, hanno problemi di frequente rossore o bruciore degli occhi, o ancora affaticamento.

Tutti questi sintomi sono il preludio di una problematica oculistica fisiologica che è la presbiopia. In realtà non c’è un’età stabilita in cui essa si manifesta, infatti questo dato è molto variabile e dipende anche dalla predisposizione della persona colpita.

Ma a cosa è dovuta la presbiopia?

In generale ad un normale processo di invecchiamento dell’occhio. All’interno del bulbo oculare, c’è un organo trasparente essenziale che è il cristallino, che come una sorta di lente, ci consente di mettere a fuoco sulla retina tutto ciò che noi vediamo, tramite il processo dell’accomodazione.

presbiopia - centro oculistico belvedere

 

Il cristallino ha un’elasticità tale che gli consente di accentuare o meno la sua curvatura in relazione alla maggiore o minore vicinanza dell’oggetto che stiamo guardando. Dunque nel momento in cui l’occhio invecchia, il cristallino perde la sua elasticità ed in un certo senso si irrigidisce. E tutto questo provoca uno dei sintomi più comuni della presbiopia, ovvero l’incapacità di vedere in modo nitido oggetti troppo vicini.

I sintomi più comuni associati alla presbiopia sono visione sfocata, arrossamento e affaticamento degli occhi, mal di testa o riduzione della vista. Attenzione: alcuni di questi sintomi non sono esclusivi della presbiopia!

Sono sempre necessarie delle visite oculistiche specialistiche volte alla diagnosi di questa patologia

Questa problematica in effetti non può essere evitata, ma sicuramente può essere corretta. In genere per alleviare i sintomi si utilizzano delle apposite lenti, che consentono una visione ed una messa a fuoco ottimale.

Negli ultimi tempi si utilizza la tecnologia del laser, che in genere  utilizzata per la correzione di astigmatismo o miopia. Tramite un’operazione laser è possibile eliminare la presbiopia. Poiché stiamo parlando di un disturbo che insorge in seguito ad un fisiologico fenomeno di invecchiamento dell’occhio, risulta difficile prevenirla.

È buona norma  sottoporsi a visite oculistiche periodiche che consentiranno di valutare lo stato dell’occhio di volta in volta e il progredire di eventuali eventualmente patologie.

 

 

 

One thought on “Presbiopia, un problema oculistico fisiologico

Comments are closed.