Retinopatia diabetica

La retinopatia diabetica è una patologia che si manifesta, come dice il nome stesso, in persone affette dal diabete. Come è ormai noto, il diabete è una malattia cronica caratterizzata da elevati livelli di glucosio nel sangue a causa di un’alterata funzionalità dell’insulina. L’insulina è l’ormone prodotto dal pancreas la cui funzione è appunto quella di garantire l’omeostasi del glucosio, ovvero il mantenimento dei giusti livelli di glucosio nel sangue. Tale funzione è svolta dall’insulina e dall’ormone antagonista glucagone, con funzione opposta. Una delle più gravi conseguenze del diabete è proprio la retinopatia diabetica.

RETINOPATIA - Oculistica Belvedere®

 

Il problema è causato dal fatto che le persone affette da diabete presentano danni a livello dei vasi sanguigni. Tutto questo comporta la mancanza di un adeguato apporto di sangue in alcune zone dell’organismo, tra cui gli occhi. Possiamo classificare tale patologia in: retinopatia diabetica non proliferante e proliferante. La prima è considerata come una forma più lieve, mentre la seconda è una patologia più grave in quanto può comportare distacco della retina o in alcuni casi evolvere in glaucoma.

I sintomi più comuni sono le miodesopsie, visione offuscata o ipovisione, difficoltà nella percezione dei colori e nei casi più gravi cecità. Alcuni sintomi sono molto generici e possono essere indice non solo della retinopatia diabetica, ma anche di altre patologie più o meno gravi. In ogni caso i sintomi non vanno sottovalutati soprattutto se la persona che li manifesta è affetta appunto da diabete.

Ma quali cure sono utili per eliminare o limitare tale problematica?

Nei casi non proliferanti in genere, ci sono dei farmaci prescritti dallo specialista che avranno la funzione di alleviare tale problema. Nel caso di retinopatia proliferante esistono vari trattamenti come la fotocoagulazione laser, che nell’80% dei casi tende risolvere il problema. Si tratta di una serie di lampi di luce della durata di una frazione di secondo che colpiscono il punto malato della retina, formando delle cicatrici che annullano la crescita di nuovi vasi e impediscono il distacco.

Anche in questo caso la medicina e possiamo dire le nuove tecnologie in merito, vengono in nostro aiuto. Ovviamente il paziente non deve mai sottovalutare nessun segno e nessun sintomo e rivolgersi sempre a degli specialisti che avranno la possibilità in tal modo di somministrarci la cura più adatta.